domenica 24 marzo 2013

Segui l'istinto e scegli un percorso

E poi arrivi ad un punto in cui ti chiedi se ne valga davvero la pena. Continuare per passione? Sì, ma ti sta davvero portando da qualche parte o è un lungo viaggio senza obiettivo? Non parlo di traguardo, perchè il traguardo non si raggiunge mai... ma gli obiettivi, quelli da raggiungere uno dopo l'altro? Quelli a breve, medio e lungo termine... Forse è come la dieta. All'inizio perdi un sacco di chili velocemente, poi con il passare del tempo ci metti sempre di più, ma il risultato finale sarà sensato e duraturo.

Forse sono seghe mentali, forse uno se ne deve fregare di quello che succede intorno e proseguire per la propria strada se ci crede davvero, perchè la vita è una sola e tutta sua, perchè gli ostacoli che trova sul proprio percorso saranno anche delle rotture di palle ma sono propedeutiche a rafforzarsi, ad imparare e a crescere.

Forse è solo normale avere qualche momento di sconfort. Però sedersi al pc, lasciare che le dita, battendo sui tasti esprimano più velocemente della ragione i pensieri, aiuta a fare un po' di chiarezza, a tirare fuori un po' di quell'amarezza che ti sta sporcando l'anima. E concludi pensando che si. Vale la pena andare avanti come hai sempre fatto e che quando sarà arrivato il momento di prendere uno di quei sentieri che vedi di tanto  in tanto, lo saprai con assoluta certezza. Magari con dispiacere, perchè non hai idea di quali paesaggi quella nuova strada ti porterà ad ammirare, ma con convinzione e volontà.

E allora, Zingara, il mio consiglio per te è questo: fermati, chiudi gli occhi e inspira profondamente. Tendi l'orecchio, rilassa i muscoli, ascolta ogni piccolo rumore vicino o lontano che sia. Inspira ancora una volta, e quando sarai pronta, ma solo allora, riapri gli occhi e smetti di pensare. Segui l'istinto e scegli un percorso.